Il parco: un luogo della mente dove – Diego Baldassarre

André Kertész, Children and Shadows in Park, 1951

 

Il parco: un luogo della mente dove
giocano i bambini oziano i ragazzi
fumando discorsi che non ricordo

Crocevia di amori liceali
negli appuntamenti del pomeriggio
Ricordare te sulla stessa ghiaia
mentre disegno il passo con fatica

L’immancabile ritardo femminile:
colmare l’ansia col gesto studiato
di schiudere con le labbra il pacchetto

È l’attimo di un pensiero alla tempia
senza il rimorso di un presente estinto
Attendo il suono della campanella:
un altro amore con cui andare al parco

Diego Baldassarre

da “Memorie di un tabagista”, Il Babi Editore, 2021

MEMORIE DI UN TABAGISTA, Il Babi Editore, 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.