È inutile che Bitterlich… – Angelo Maria Ripellino

Dipinto di Hamish Blakely

19.

È inutile che Bitterlich parli di fratellanza,
di reciproco ardore, di collettivismo:
l’uomo muore da solo, e la morte lo riconosce,
anche se lui si nasconde sotto la chioma di stoppa della folla,
in un corteo di maschere ugualmente imbecilli.
Come tre Magi io le porterei mirra, oro, incenso,
come un gatto mi stenderei ai suoi piedi rachitici,
e sarei pronto persino a carezzarla, benché mi ripugni,
e a dirle «Puppe» come si dice: «emicrania».
Ma a che serve, Bitterlich, a che serve?
È un festino di sguatteri, e non bastano
bellezza ed innocenza per scacciarla.

Angelo Maria Ripellino

da “Notizie dal diluvio”, Einaudi, Torino, 1969

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.