Lettere a una sconosciuta – Nicanor Parra

Foto di Fulvio Roiter

 

Quando passeranno gli anni, quando passeranno
Gli anni e l’aria avrà scavato un solco
Tra la tua anima e la mia; quando passeranno gli anni
E io sarò solo un uomo che ha amato,
Un essere che si è fermato un istante davanti alle tue labbra,
Un pover’uomo stanco di andare per parchi,
Dove sarai tu? Dove
Sarai, oh figlia dei miei baci!

Nicanor Parra

(Traduzione di Matteo Lefèvre)

da POESIE E ANTIPOESIE, 1954

da “L’ultimo spegne la luce”, Bompiani, 2019

∗∗∗

Cartas a una desconocita

Cuando pasen los años, cuando pasen
Los años y el aire haya cavado un foso
Entre tu alma y la mía; cuando pasen los años
Y yo sólo sea un hombre que amó,
Un ser que se detuvo un instante frente a tus labios,
Un pobre hombre cansado de andar por los jardines,
¿Dónde estarás tú? ¡Dónde
Estarás, oh hija de mis besos!

Nicanor Parra

da “Poemas y antipoemas”, Editorial Nascimento,​ 1954

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.