«Alquist aspetterà il mio ritorno, ma è inutile» – Angelo Maria Ripellino

Toni Schneiders, Self Portrait, 1952

49.

Alquist aspetterà il mio ritorno, ma è inutile.
Io sono un labile, lamentoso carnevale
con il midollo conigliesco dell’autunno.
Gli amici potrebbero testimoniare la mia inesistenza,
il mio umido stato di maschera, a stento
tenuta in piedi da apotecarie ricette.
Stracci di nebbia su un corroso stradivario
e un’arruffata bambagia con occhi sgranati:
ecco il mio identikit, perché è chiaro
che io non sono, ma sono un viluppo di invidia
di quelli che sono, e nessuno mi ha visto
come fastidio di carne, benché tutti sappiano
che fitta mestizia annegrisce il mio sangue.
Finita la festa, non tornerò. Me ne vado nella caligine,
con lunghe bende di Lazzaro, stelle filanti.

Angelo Maria Ripellino

da “Notizie dal diluvio”, Einaudi, Torino, 1969

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.