Nella lunga strada del sogno – Grazia Apisa

Grazia Apisa

 

Nella lunga strada del sogno
ti ho incontrata
Non radura né oasi
ma lampi di genialità
illuminano all’improvviso
il buio di una piazza
o di un angusto sentiero
Parole s’interrompono
per lasciare spazio a intense illuminazioni
come fari di scena
dove si tratta la vita nascosta
E nel buio si accende una luce
che insegue le tracce di un volto
o di un passante

Siamo ora soli sul proscenio
davanti alla tenda che si è chiusa
Sostiamo assorti prima di parlare
Le voci emettono suoni e sussurri talvolta
Le voci gridano se necessario
Ma tu calchi un palco dove la scena è vuota
e senza luce
Tu sola quasi smarrita
cerchi le tracce nella memoria
Ma non c’è spartito non c’è bozza
che incarni la tua vita
La storia vera l’hai dimenticata
trapassata nel suo nulla
Un nulla d’essere ogni storia finita
fuso che la dipana e l’avvolge
e l’abbandona alla sua inesorabile sorte

Grazia Apisa

da “Ti ho rivisto in sogno”, pubblicato in proprio, gennaio 2019

Grazia Apisa legge “Nella lunga strada del sogno” su Spreaker

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...