Pavana reale – Piero Bigongiari

 

Creda la notte ai muriccioli lungo
una strada che troppo discende,
(di fiamme si mormora il ricordo
dentro gli occhi bendati. Densa Boboli
d’aprili andati a morte come vipere
verdi sui colonnati).
                                     

                                       Si ghirlandano
fiocchi diurni attorno a caprioli
feriti, è latte la memoria e spare
come questa pavana. Non pensare,
sei decorata tutta del tuo scendere, e
l’alveare notturno è senza sillabe.

Piero Bigongiari

da “La figlia di Babilonia”, Parenti, Firenze, 1942

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...