Orgoglio – Nina Cassian

Audrey Hepburn, Photo by Mark Shaw, 1953

 

Non ho tempo di dare a tutti prova
delle mie grandi, insolite virtù,
Chi ha occhi per vedere, veda.
Altrimenti, avrò occhi ignoti ai più.

C’è chi, incontrandomi, ha detto:
« Benvenuta nella mia vita, meraviglia! ».
C’è che di dirlo non aveva voglia
e sono andata via, verso le vette.

Il tempo è ratto. Mi resta qualche dono
di pregio – e cerco sotto le stelle destinatari.
Forse li cercherò invano;
e come i faraoni mi seppellirò
                                              con i miei averi.

Nina Cassian

(Traduzione di Anita Natascia Bernacchia)

da “C’è modo e modo di sparire”, Adelphi Edizioni, 2013

∗∗∗

Orgoliu

Nu am timp să dau tuturor o dovadă
a marilor, uimitoarelor mele virtuţi,
Cine are ochi de văzut, să vadă.
Altminteri, ochii mei rămân necunoscuţi.

Sunt unii care, întâlnindu-mă, -au spus:
« Bine-ai venit în viaţa mea, minune! ».
Sunt alţii care n-au avut ce spune
şi-am plecat de la ei, mai departe, în sus.

Timpul e iute. Mai am câte un dar
de preţ – şi caut destinatari sub stele.
S-ar putea să-i caut în zadar;
şi-am să mă-ngrop, ca faraonii,
                                    cu bogăţiile mele.

Nina Cassian

da “De îndurare: versuri”, Editura Eminescu, 1981

6 commenti su “Orgoglio – Nina Cassian

  1. alessiagenesis ha detto:

    Mi piace molto tutto ciò che posso leggere in questo blog,da profana e, tengo a sottolinearlo, da ignorante.Per questo mi dispiace quando mi sento di dire qualcosa che potrà sembrare fuori luogo, presuntuoso,senza approfondimenti, senza basi e profonda conoscenze.Lo dico , tuttavia, dopo averci pensato su, per sedare l impulso attraverso le ore e la riflessione. Mi costa un po’, poiché il coraggio che trovo non è certo privo di dubbi (verso me stessa innanzitutto), ma preferisco non indugiare oltre, ché alla fine resterebbe solo mutismo, che non è esattamente silenzio.
    Leggendo , stamani, questa poesia ho provato “fastidio”(non so trovare un termine giusto) già nel titolo.L orgoglio , difatti , per me nn è un sentimento positivo, perfino, quasi, quando è necessario per difendere la propria dignità, una sorta di giustificata fierezza.Entrare , poi, nei versi non mi ha aiutata, sebbene belli come altri pochi della poetessa,letti sempre qui.
    Credo che nella vita non possiamo “piacere”a tutti, neppure a parecchi, come molti non piacciono a noi.Con le pochissime persone con cui si entra in sintonia, non è detto che duri, né che sia sempre facile .Ci sono frizioni, punti di disaccordo che vengono fuori nel tempo, lungo il percorso “della vita “di conoscenze, di amicizie , di rapporti lavorativi ed altre tipologie .L orgoglio è una sorta di chiusura, come a riconoscere solo la propria ragione e perfezione, un amore più per se stessi.Certo l amore proprio, il rispetto di sé da parte degli altri ma anzitutto da parte di se stessi(e quindi dagli altri) è alla base di qualsiasi relazione.È il comandante assoluto impartito da Gesù Cristo ,”ama il prossimo tuo come te stesso”, dunque per dare il meglio di noi agli altri dobbiamo rispettare noi stessi in primo luogo.Non c è orgoglio in questo precetto.Quando si giunge a quello mostriamo il nostro fallimento.Non ho visto serenità in questi versi , non ho sentito distacco senza risentimento.Eccesso, esattamente come l autostima di sé alla massima potenza , sbagliando, come l avidità o l avarizia , se non è una giusta parsimonia, un amministrare bene.E questo non-distacco lo si nota, infine, anche nel riferimento alla morte, che dovrebbe essere solo liberazione da tutto, non solo il corpo ma anche tutto i nostri”beni”interiori.Ciò che abbiamo seminato , lasciato, non ci appartenga più e sarà negli altri, in forme diverse,a cui siamo giunti o giungeremo.E sempre dovremmo pensare che dove non giungemmo, forse non abbiamo avuto cuore aperto abbastanza,credendolo convinti, perseverando nello stesso errore.
    Ho preferito non indugiare, come ho detto all inizio,perché nello stessa frase-azione del ” rompere gli indugi”, trovo positività, mettersi in discussione con chiarezza e rischio , per guingere anche al silenzio , non al mutismo.
    Mi scuso , ma non è facile esprimere un pensiero come commento (che non vuole essere tale) che alte parole generano.

    Mi piace

    • tittideluca ha detto:

      Lo sai che me la sono dedicata?

      Mi piace

      • alessiagenesis ha detto:

        A dirla tutta, volevo chiudere questo pensiero, che ho cercato di stringere(comandamento di Cristo che il telefono ha trasformato in comandante:)), con un riferimento alla foto, ma avevo evitato per non essere troppo pesante , potrei dire offensiva nei tuoi confronti. Non è mia intenzione, esprimo solo un mio personale e fallace pensiero,cosa che faccio raramente e , qui, solo perché ne vale la pena,giacché apprendo.Ho letto il tuo commento, Titti, quando mi è passato dal tuo profilo ed ho lasciato andare;), ma ora ,che hai risposto proprio a me ,non posso esimermi.:) Io detesto talune immagini ,foto,( persino quadri )il cui senso è scontato e ripetitivo.Donne al centro della scena, di spalle, o con i capelli al vento, in posizione di consolatoria verso qualcuno, di leggerezza verso la vita. Detesto quelle che si trovano ovunque, su tutti i profili, come quelle di livello più alto, raffinate ed eleganti.Detesto codesta immagine di H. Hepburn, come l altra foto, hollywoodiana, con il suo viso elegantemente angelico in primo piano.Detesto le immagini di personr tra i libri.La foto scelta, dunque, si addice all idea dell ORGOGLIO che mi è arrivata. Ma, ho pensato stamani, che un elogio,un ‘apologia può celare anche il rammarico interiore, il rimprovero , l invito a se stessi ad un altro agire.Come un tirare fuori qualcosa di sé per mettere se medesimo in discussione, perfino senza saperlo , senza completa consapevolezza.
        Un mettere le mani avanti per difendersi, per non farsi male , non per chiudersi.
        Così l ho detto, ma ti prego di nn volermene; )
        Sulle foto, poi, sono fatta così , è più forte di me e , nel tempo si è radicalizzato.Ho i miei grandi limiti .ciao e grazie per le tue scelte , bellissime. Forse qualcosa dirò di non espresso giorni fa , per dei versi che amo molto.

        Mi piace

      • tittideluca ha detto:

        La foto l’ho scelta perché su Fb ho questa foto come immagine di profilo, perché io sono una persona sofisticata ma semplice, quindi mi ci riconosco.

        La poesia, e anche l’auto dedica, sono chiaramente ironiche, comunque io odio la falsa modestia.

        Conosco il mio valore, e chi non lo capisce, può cambiare strada…io andrò verso le vette.

        Un abbraccio.

        Mi piace

  2. alessiagenesis ha detto:

    L ironia appartiene a chi sa, la falsa modestia, invece, è molto frequente. Che tu conosca il tuo valore è un bene ed un riconoscimento giusto che devi a te stessa.
    Mi fa piacere che tu abbia vette come orizzonti da raggiungere. Forse è vero che si dovrebbe anche guardare un po’più in là, più in alto e non solo percorrere una strada.
    Grazie Titti, non aggiungo altro , ho già invaso troppo il tuo spazio.Ricambio l abbraccio .

    Piace a 1 persona

    • tittideluca ha detto:

      Concludo anche io, come la Cassian, dicendo che cercherò sotto le stelle destinatari che apprezzino quello che posso donare, che è pochissimo, ma è apprezzato da parecchie persone. So di non conoscere quasi niente di poesia, però la amo follemente, e questo mi spinge a studiare, a cercare, ed inoltre sono una perfezionista, quindi sono sicura che il blog andrà sempre meglio, perché la passione e l’amore per quello che si fa, sono fattori importantissimi, anzi indispensabili per realizzare i propri sogni.
      Qua sei sempre la benvenuta. Ciao 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...