Sguardo – Nader Naderpour

Galina Kurlat, Reclamation Inherent Traits

 

Sul vetro incrinato
il ragno aveva tessuto una tela.

Sul vetro,
il diamante dei tuoi occhi
tracciò una riga;

e quel vetro
nel silenzio degli alberi, si ruppe in mille pezzi:

solo i tuoi occhi restarono e la luna.
Cucito nei miei occhi il loro sguardo.

Nader Naderpour

(Traduzione di Chiara Riccarand)

dalla rivista “Poesia”, Anno XXV, Luglio/Agosto 2012, N. 273, Crocetti Editore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...