«Incontro di due mani» – Juan Ramón Jiménez

Rudolf Bonvie, Dialog, 1973

 

Incontro di due mani
in cerca di stelle,
nella notte!

Con che pressione immensa
si sentono le purezze immortali!

Dolci, quelle due dimenticano
la loro ricerca senza sosta,
e incontrano, un istante,
nel loro circolo chiuso,
quel che cercavano da sole.

Rassegnazione d’amore,
tanto infinita come l’impossibile!

Juan Ramón Jiménez

(Traduzione di Claudio Rendina)

da “Poesie d’amore”, Newton Compton, Roma, 1971

***
«Encuentro de dos manos»

¡Encuentro de dos manos
buscadoras de estrellas,
en las estrañas de la noche!

¡Con qué inmensa presión
se sienten sus blancuras inmortales!

Dulces, las dos olvidan
su busca si sosiego,
y encuentran, un instante,
en su cerrado circulo,
lo que buscaban solas.

¡Resignación de amor,
tan inifinita como lo posible!

Juan Ramón Jiménez

da “Eternidades (1916-17)”, Ed. Calleja, Madrid, 1918

4 commenti su “«Incontro di due mani» – Juan Ramón Jiménez

  1. Nico ha detto:

    Jiménez, uno dei poeti che adoro.
    Grazie Titti, per averlo postato.

    Ciao.

    Piace a 1 persona

  2. “… incontrano, un istante,
    nel loro circolo chiuso,
    quel che cercavano da sole.”

    Un incanto. E’ per autori come questo che amo la poesia.
    Un saluto Titti.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.